PROFESSIONALITÀ E CONOSCENZE TECNICHE POSSONO ESSERE ESPRESSE IN TANTI MODI: OCCORRE UN LINGUAGGIO SEMPLICE MA PRECISO.

Dì che ti piace questo articolo!

Bologna, 31 maggio 2013

Sappiamo che si è appena laureato, ma la Sua esperienza è iniziata prima….

Il 17 aprile 2013 ho conseguito la laurea in Ortottica presso l’ospedale Sant’Orsola di Bologna. In effetti ho iniziato la professione nel 1994 in un negozio a conduzione familiare a Corsico in provincia di Milano. Ai questi titolari devo tutto: dedizione, professionalità e passione per il lavoro, oltre al grande affetto personale che è rimasto nel tempo.

Nel 2000 mi sono trasferito a Bologna e ho lavorato per undici anni presso un negozio della grande distribuzione. Una bella esperienza dal punto di vista manageriale, ma non la mia aspirazione. Oggi lavoro presso l’Istituto Ottico Veronesi, un negozio storico di Bologna, dove già negli anni sessanta si applicavano lenti a contatto rigide. Qui mi occupo di applicazioni di lenti a contatto ed esame visivo. In passato sono stato relatore di corsi ECM di contattologia ed optometria di base. Per tre anni sono stato tutor di contattologia all’Università  Bicocca di Milano.

La crisi dei consumi e i cambiamenti di mercato hanno influito nel settore dell’ottica nella Sua zona?

Certamente la crisi e la conseguente contrazione della spesa si è fatta sentire. Il calo più vistoso lo abbiamo registrato nella vendita degli occhiali da sole: un prodotto a cui si può rinunciare in un momento di contrazione. Direi che la vendita cosìddetta professionale è rimasta stabile.

Quali provvedimenti occorrono oggi per essere competitivi?

Penso che in centri ottici come quello in cui opero oggi non debba mai mancare la professionalità né essere trascurata. Anche la scelta di un occhiale da sole non è solo una scelta estetica. I clienti sono unici e tali devono sentirsi!

Come si può fare ad avvicinare i clienti, in particolare i giovani?

Penso che la staticità dei centri ottici sia il primo grande scoglio da superare. Osservando cosa accade nel mondo del commercio, vediamo come i negozi spesso cambiano forma e colori. Non  mi riferisco solo all’esposizione esterna ma anche alle attività interne al negozio. In questo modo è possibile avvicinare e attirare l’attenzione dei giovani. Professionalità e conoscenze tecniche possono essere espresse in tanti modi: occorre un linguaggio semplice ma preciso, incuriosire e spiegare sempre quello che stiamo facendo e proponendo.

[custom_author=pietrodagati]

Facebook Comments