PER I CONSUMATORI UN'ATTIVITA' ESISTE SOLO SE E' PRESENTE ANCHE SU INTERNET

Dì che ti piace questo articolo!

Cornate d’Adda (MB),  11 ottobre 2013

Ottica Panzeri ha realizzato nel 2013 il proprio sito internet. Perché questa decisione? Cosa vi aspettate come ritorno?

Negli ultimi anni ci siamo accorti che comunicare è diventato sempre più importante. Per un negozio come il nostro la comunicazione avviene soprattutto all’interno del punto vendita e durante gli orari di apertura e grazie al “passaparola” di clienti soddisfatti. L’apertura di un sito ci permette di essere in contatto con i nostri potenziali clienti 24 ore al giorno e il messaggio che inviamo è quello che vogliamo noi e non un messaggio deformato.

Ci siamo anche accorti che per alcuni consumatori (i giovani , ma non solo), il web è il canale privilegiato, un’attività esiste solo se è presente su internet altrimenti significa che non è supportata da un valido professionista oppure che il punto vendita non è moderno e al passo con i tempi.

Abbiamo anche deciso di aprire un sito perché riteniamo che la nostra attività presenti delle caratteristiche peculiari rispetto alla concorrenza ( la nostra storia, la nostra esperienza, i nostri servizi e altro ancora ) che è difficile trovare in altri punti vendita. Siamo consapevoli che è difficile indirizzare gli utenti al nostro sito e perciò stiamo cercando di utilizzare tutti gli strumenti possibili  anche quelli messi a disposizione dal Distretto del Commercio Brianza Sud di cui Cornate d’Adda fa parte.

Nei primi tempi non pensiamo ad un ritorno immediato, crediamo che col tempo possiamo abituare i nostri utenti a entrare nel sito per vedere gli ultimi arrivi così da “stuzzicare” la loro curiosità. Ciò può stimolare il cliente a venire più facilmente nei nostri punti vendita. Per ottenere questo risultato occorre che il sito sia periodicamente aggiornato. Pensiamo di invitare i clienti durante le manifestazioni che il Comitato Commercianti del nostro paese organizza in collaborazione con le Associazioni. Il nostro messaggio potrebbe essere: passeggia nelle vie del centro tra bancarelle, artisti, specialità gastronomiche e attrazioni e entra a “curiosare” nei nostri punti vendita. In questo modo cerchiamo di unire lo shopping al piacere.

 

Nel 2013 ha apportato alla sua attività di ottica altre innovazioni (apparecchiature, computer, ecc.)?

Le nostre attività hanno compiuto importanti investimenti negli anni precedenti al 2013 in particolare con la realizzazione del nuovo studio professionale a piano strada. Un grosso sforzo è stato quello di eliminare l’ascensore che per tanti anni abbiamo utilizzato per salire al primo piano, nel sito abbiamo dedicato uno spazio a ciò. Nell’anno in corso non abbiamo comprato nuovi strumenti o attrezzature, abbiamo deciso di operare una selezione sui prodotti esposti, non nel senso di una riduzione dell’assortimento, ma cercando di ampliare l’offerta di quelle linee di montature che riscuotono maggior successo tra la clientela o cercando di acquistare nuovi prodotti per soddisfare le esigenze dei nostri utenti. Criteri di scelta sono stati l’assistenza post vendita e la possibilità di avere materiale per l’esposizione all’interno del negozio e in vetrina.

Un investimento che riteniamo opportuno per i prossimi anni è quello dell’aggiornamento professionale dei collaboratori sia per la comunicazione che per le competenze. Siamo sempre attenti alle innovazioni tecnologiche da introdurre nella nostra attività.

Pensa che investire per innovare sia utile o necessario oggi nella sua attività?

Investire oggi è necessario perché un professionista non deve mai sentirsi appagato. Chi dice “sono arrivato” e non crea innovazione, non si accorge che ha cominciato la via del tramonto. Oggi è molto importante “cambiare in corsa”, non bisogna avere paura degli errori, ma occorre pensare che tutto il mondo che ci circonda è in continua evoluzione e noi non dobbiamo rimanere fermi. Ogni risultato conseguito non è un punto di arrivo, ma l’inizio di nuovi obiettivi.

[custom_author=stefanopanzeri]

Facebook Comments