NON SI FIDELIZZERÀ MAI UN CLIENTE CON UNO SCONTO, MA CON UN SERVIZIO PROFESSIONALE

Dì che ti piace questo articolo!

Busto Arstizio (VA), 15 settembre 2013

Quale è stato il suo percorso formativo in ottica e di cosa si occupa attualmente?

Ho conseguito la maturità di perito ottico e optoelettronico presso l’Istituto Tecnico Statale Galileo Galilei in Milano. Successivamente ho ottenuto l’abilitazione professionale, sempre nel capoluogo lombardo, frequentando il corso biennale di ottica presso l’Acofis. Mi sono quindi laureato in Ottica e Optometria presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca.

Da oltre un quinquennio, o meglio da quasi sei anni, lavoro presso Frastema Ophthalmics, azienda nel settore oftalmico che commercializza strumentazione ottica, come product specialist; la mia mansione aziendale mi vede principalmente occupato della gamma strumenti di diagnostica del segmento anteriore.

Qual è la sua opinione sull’andamento del mercato, per la sua zona di competenza, rapportato al periodo pre-crisi?

Nel rispondere a questa domanda premetto che il mio è un punto di vista dell’azienda, ovvero dalla parte di chi tratta e vende con i professionisti che operano in negozio. Ovviamente la crisi generale dei consumi dell’ultimo biennio ha colpito tutti e si è accusata anche a livello aziendale, tuttavia devo essere sincero: se denunciassi poco lavoro o poche vendite sarei bugiardo. Continuo a vedere da parte degli ottici sempre e comunque la voglia e l’interesse a investire, soprattutto nei centri di fascia alta, in nuova strumentazione o addirittura in nuove aperture o ampliamenti.

Quali possibili soluzioni a suo avviso possono aiutare chi opera nel mercato dell’ottica oggi?

A mio parere proprio l’ultimo concetto espresso nella precedente risposta è il punto chiave, ovvero differenziarsi dalla concorrenza “vendendo” la propria professionalità, offrendo una serie sempre maggiore di servizi al cliente. Questo è possibile proprio investendo nel punto vendita ad ampio spettro in modo da trasmettere al cliente l’unicità del servizio offerto. La polita dello sconto non porta da nessuna parte! Non si fidelizzerà mai un cliente con uno sconto, ma con un servizio professionale.

La formazione è un elemento strategico per l’azienda in ottica o ci sono altre priorità?

La formazione è a dir poco fondamentale e la mia azienda ha sposato appieno tale concetto. La mia stessa assunzione, oltre a quella di due colleghi ottici optometristi, è finalizzata proprio ad offrire al cliente finale un servizio unico e dare la possibilità di una formazione specialistica, costante e itinerante in ogni istallazione /consulenza.

L’azienda in cui opero organizza periodicamente corsi di formazione alla clientela sull’utilizzo degli strumenti principali, segno anche questo che la formazione fa davvero la differenza.

[custom_author=marcopagani]

Facebook Comments